Ecco 3 diversi progetti per rendere più interessante una casa in vendita o in affitto (Foto)

Oggi le nostre collaboratrici dell'associazione italiana Home Stager presentano 3 progetti di staging tra i più riusciti, grazie all’uso della creatività e a idee semplicemente fantastiche. I lettori sono invitati a copiare queste idee e ad applicare le stesse strategie alle loro case in vendita o in affitto. E' possibile prendere spunto da questi lavori per migliorare gli immobili a un costo contenuto.

Senza seguire un ordine particolare, si inizia con un’idea nata da Sara Gilardelli, Homing Milano. La stampa della silhouette di una donna per animare una porta non usata! Geniale quanto a buon prezzo e sicuramente di effetto. Un elemento che rimarrà impresso a chi sfoglia migliaia di annunci di case in vendita!

In realtà in questa immagine si nasconde ancora un’altra delle grandi scoperte dello staging italiano negli ultimi anni: la linea di mobili in cartone disegnata per lo staging da Staged Homes con Nardi. Un modo efficace ed economico per dimostrare gli ingombri di un allestimento e per far capire al nuovo acquirente come sfruttare gli ambienti in maniera realistica, lasciando comunque il dovuto spazio all’immaginazione.

Secondo esempio: il meraviglioso ufficio progettato da Rosandra Ferri di Mommo Design, powered by Staged Homes. Non solo i divisori a forma di casa, ma l’uso creativo dei pallet, le pareti lavagna, le soluzioni storage. Questo progetto è talmente fitto di buone idee perfettamente in linea con l’anima dello staging, che diventa un biglietto da visita per una vera stager come Rosandra.

Terza - e per oggi ultima - “composizione di stagine” che riteniamo geniale è un ufficio: Rifò, attività di staging di Olga e Marta, powered by Staged Homes, ormai conosciute come “le specialiste dell’uso del colore”. Le abbiamo incontrate spesso nella rubrica di idealista, in quanto il duo di Lucca è assolutamente professionale, creativo e convincente, e presta particolare attenzione all’uso del colore.

Il colore è senz’altro un’arma vincente per lo stager, in quanto l’impatto a un costo contenuto è garantito. La foto in basso parla da sola. I mobili utilizzati sono piuttosto economici, poiché la start-up che ha voluto dare l’incarico alle due stager non aveva un budget esuberante a disposizione. Si sono invece fidati delle idee di Rifò per dare personalità e anima a un ambiente altrimenti piuttosto anonimo.

Per saperne di più, scrivere a o visitare www.stagedhomes.it.

Buon inizio di settimana per tutti.

עזוב את ההערה שלך

Please enter your comment!
Please enter your name here